Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi


Lascia un commento

Dimostrazione in Siria

articolo quotidiano on-line NOWLEBANON.com

Video dimostrazioni in Siria

http://www.nowlebanon.com/BlogDetails.aspx?TID=1300&FID=6

Manifestazione pacifica in Siria – “God, Syria and Freedom” “peaceful,peaceful,peaceful” alcuni dei canti che si possono sentire nel video

Martedì, a Damasco, scondo testimoni e siti dell’opposizione, dozzine di siriani  hanno manifestato per la libertà e le riforme politiche contro la corruzione.

” Dio, Siria e libertà” and “Siriani, dove siete?” hanno cantato donne e uomini invitando i loro compatrioti a raggiungere  la marcia pacifica che in base ai videopubblicati online si è svolta in un souk centrale della città vecchia di Damasco.

Testimoni e un attivista per i diritti umani ha detto alla AFP che cinque giovani nei pressi della moschea Omayyade hanno cominciato a gridare slogan, nonostante una legge di emergenza 1963 che vieta le manifestazioni in Siria.

To read more: http://www.nowlebanon.com/NewsArticleDetails.aspx?ID=250408#ixzz1Gk9adT70

Annunci


Lascia un commento

Manifestazione a Beirut contro il sistema confessionale

Articolo pubblicato sul quotidiano online NOWLEBANON.com

Domenica, a Beirut, nella capitale libanese, migliaia di dimostranti hanno marciato per chiedere la fine del sistema confessionale del paese. Questa seconda dimostrazione che segue quella della settimana precedente.

Il popolo vuole la caduta del regime “, cantavano i manifestanti di tutte le età mentre marciavano alla sede dell’autorità di elettricità dello Stato.

“Il confessionalismo e’ l’oppio delle masse” e “Ribelliamoci per far cadere gli agenti del confessionalismo” si leggeva su alcuni striscioni della manifestazione.

leggi il resto

http://www.nowlebanon.com/NewsArticleDetails.aspx?ID=247461&MID=144&PID=2

video pubblicato sul sito del quotidiano libanese L’Orient Le Jour del 7 marzo 2011

http://www.lorientlejour.com/category/Liban/article/692524/Des_milliers_de_Libanais_reclament_%22la_chute_du_regime%22_confessionnel.html

L’accordo di Taëf, che  mette fine alla  guerra civile nel 1990 stipula che l’abolizione del confessionalismo politico e’ un obiettivo nazionale essenziale che esige per la sua realizzazione una azione programmata.  Il desiderio dei firmatari da allora e’ rimasto lettera morta.

leggi anche un’articolo sul destino del sistema confessionale in Libano

http://beirut7.blog.kataweb.it/2007/09/13/il-destino-delle-confessioni-in-libano-scenari-possibili/