Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi


Libano: Denuncia del centro libanese per i diritti umani “Un militare tortura una domestica”

Articolo pubblicato sul quotidiano L’Orient Le Jour del 9 aprile 2013

http://www.lorientlejour.com/article/809144/liban-un-militaire-torture-une-employee-de-maison-denonce-le-cldh.html

“Nonostante le denunce, e le tracce di tortura sul suo corpo, la cameriera è stata condannata a un anno di carcere per furto”

Il Centro Libanese per i Diritti Umani (CLDH) riferisce che un militare dell’esercito libanese ha torturato una domestica sospettata di aver rubato la sua arma di servizio e  dei gioielli a casa.

Il militare inizialmente aveva sospettato di piu’ persone del furto, tra cui la cameriera che affermava di non aver preso  i beni rubati, dice la nota, aggiungendo: “Quindici giorni dopo la rapina,il militare  avrebbe portato in una casa di campagna con molte altre persone la ragazza e l’avrebbe appesa a testa in giù in bagno con le manette. Avrebbe scosse elettriche Per gran parte della notte l’avrebbe torturata con scariche elettriche e provocato scottature con un coltello rovente fino a quando non accettava di incolparsi del reato.”

E’ stata condannata a 12 mesi di reclusione e il militare al termine della pena ha anche rifiutato di pagarle il suo biglietto d’aereo per  farla rientrare nel suo paese.

La Cldh chiede l’apertura di un’inchiesta.

leggi anche:

http://beirut7.blog.kataweb.it/2008/06/06/lo-sfruttamento-dei-lavoratori-migranti-in-libano-iii-parte/


1 Commento

Donna in carcere per aver picchiato la cameriera

L'Esclavage-en-terre-d'Islamhttp://www.independent.co.uk/news/world/middle-east/woman-jailed-for-beating-maid-2181139.html

The Indipendent 11 01-20111

Traduzione articolo pubblicato sul quotidiano The Indipendent

Un tribunale saudita ha condannato una donna a tre anni di prigione per aver picchiato la sua cameriera indonesiana.
La cameriera, 23 anni, Sumiati Binti Salan Mustapa, è stata picchiata nel novembre scorso e lasciata con parecchie ossa rotte, emorragie interne e ammaccature. All’epoca, il presidente indonesiano ha invitato le autorità saudite ad  agire, descrivendo l’incidente come un caso di tortura.
La donna, che non è stato nominata, è stato condannata a Medina nel quadro di unnuovo decreto reale contro la tratta di esseri umani. Ha negato l’accusa e ha detto che farà appello contro la sentenza.

Altri articoli relativi alla situazione dei lavoratori stranieri e delle domestiche in Libano e Medio Oriente

http://beirut7.blog.kataweb.it/2008/06/06/lo-sfruttamento-dei-lavoratori-migranti-in-libano-iii-parte/

http://beirut7.blog.kataweb.it/2008/06/04/lo-sfruttamento-dei-lavoratori-migranti-in-libano-ii-parte/

http://beirut7.blog.kataweb.it/2008/06/02/157/

http://beirut7.blog.kataweb.it/2008/11/12/la-schiavitu-nella-terra-dellislam/

http://beirut7.blog.kataweb.it/2007/11/04/schiavitu-moderna/