Libano

immagini e documentazione raccolta da quotidiani libanesi

Vittime della tortura

Lascia un commento

 carta telefonica prepagata libanese emessa in occasione della giornata internazionale delle Nazioni Unite in sostegno delle vittime delle torture

Le vittime delle torture  in Libano e Siria hanno finalmente un rifugio. Con il sostegno finanziario dei Paesi Bassi,

il CLDH Centro  Libanese per i Diritti Umani   e l’associazione Solide (Sostegno ai Libanesi  detenuti in esilio) , hanno aperto nell’ottobre 2007, il Centro NASSIM per permettere la reintegrazione nella societa’. Psicologi, psichiatri, medici, terapeuti, avvocati, , operatori sociali vengono in aiuto ai libanesi e agli immigrati torturati in Siria, in Israele o nei centri di detenzione illegale in Libano.

 Prelevati durante la guerra civile, uccisi prima di essere gettati nelle fosse comuni, trasportati nelle carceri in Siria o in Israele, gli scomparsi della guerra in Libano sono miglia. Per resuscitare questo dossier inizialmente insabbiato e poi abbandonato dallo Stato, il Centro libanese per i Diritti Umani reclama una inchiesta internazionale.

Il numero degli scomparsi comunemente ammesso dal 1992 arriva a 17000 persone. Ma questo numero sarebbe da rivedere al ribasso. “E’ anche uno dei nostri progetti: rifare un censimento ante mortem  al fine di sapere chi erano, qual’era la loro storia”, spiega Wadih el-Asmar, “cosi’, nel momento della scoperta di carnai o  di ossa, potrebbe essere fatto un lavoro di identificazione del corpo”.

 I parenti dei detenuti nelle carceri siriane, per quattro anni hanno  organizzato sit-in nel giardino  Gibran Khalil Gibran in piazza Riad el-Sohl a Down Town, sperando nella  fine imminente di questa tragedia e sollecitando un inchiesta internazionale.

Damasco nega l’esistenza  di prigioni segrete e rifiuta di  far luce sulla sorte di centinaia di libanesi.

fonte: l’hebo Magazine 29 feb 2008 – l’Orient le Jour 11 aprile 2008

Annunci

Autore: Luciana

amo il silenzio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...